Usura Bancaria: Banca Carige condannata a restituire quasi 30 mila euro

Usura Bancaria - Banca Carige condannata per usura

 

Questa volta tocca ad un’altra Banca, nella bellissima Sicilia, ad essere condannata al risarcimento per usura ed anatocismo. Poco più di un mese fa, il giorno 27/09/2016, il Tribunale civile e penale di Sciacca ha condannato la Banca Carige spa al pagamento, oltre alle spese di lite e di C.T.U., della somma di € 25.746,64.

Con atto di citazione regolarmente notificato, il correntista chiedeva opposizione al decreto ingiuntivo, ricevuto in data 07/08/2014 e notificato il 23/09/2014, con il quale la Banca chiedeva alla società il pagamento della somma di € 49.714,08. I motivi per i quali il correntista chiedeva opposizione al d.i. erano:

– la carenza di documentazione a supporto della richiesta monitoria
– la pattuizione di interessi usurari su interessi, commissioni e spese
– l’applicazione di interessi anatocistici

Il Giudice decideva per conferimento di incarico peritale al C.T.U. il quale, attraverso la sua relazione, concludeva che:

– il conto corrente della società, per i trimestri dal 4°/2007 al 2°/2009, risultava sforare il tasso soglia stabilito dalla Legge
– il saldo dello stesso conto corrente (alla data di chiusura) avrebbe dovuto essere, in favore della società attrice, pari ad € 44.154,23 piuttosto che, in favore dell’opposta, pari ad € 851,66
– vi è stata, in modo illegittimo, la capitalizzazione degli interessi passivi per € 33.541,54 nonché l’indebita applicazione delle C.M.S. per € 7.840,58

Quindi, dalle risultanze istruttorie documentali e contabili, come esaustivamente accertato dal C.T.U. nominato dal tribunale, emerge che non solo l’opposizione al decreto ingiuntivo è fondata ma è anche legittima e, pertanto, va accolta.

Inoltre, la società,  nella spiegata opposizione evidenzia che il presunto credito ingiunto non sussisteva, ed anzi, il saldo contabile (alla chiusura del conto) era favorevole alla stessa. Questa è la circostanza fondante la domanda di restituzione delle somme indebitamente versate in favore dell’istituto bancario e derivante dal superamento del tasso soglia e dal divieto di anatocismo.

Il Giudice, quindi, in accoglimento della revoca integrale del decreto ingiuntivo emesso dallo stesso Tribunale di Sciacca, ha anche condannato la Banca alla restituzione della somma, indebitamente percepita, pari ad € 25.746,64 (ovvero la somma pari al saldo del conto corrente alla chiusura dello stesso).

Infine, la Banca è stata condannata anche alla refusione delle spese di lite che si liquidano in € 4.300,00 ed altri oneri previsti dalla legge. Per leggere tutta la Sentenza n. 461-16, clicca su questo link: blog UsuraBancaria.com- Trib. Sciacca-sentenza-n461-16
Vuoi scoprire se il tuo mutuo o finanziamento è in usura? Visita il sito web e fai la verifica gratuita oppure chiama al numero 081 5624556 ed un esperto del settore ti seguirà in tutti i passaggi.

Rosario De Vincenzo

Rosario De Vincenzo

Consulente e Coach per il benessere nel business e nella vita. Sono stato mediatore creditizio per tantissimi anni e imprenditore nel settore della finanza, con esperienza maturata da oltre 25 anni nel settore finanziario. Mi occupo di start-up tecnologiche e di marketing ad alto valore aggiunto. Sono Financial e Marketing Coach certificato in Business e Master Practitioner PNL, autore del libro best seller “Usura Bancaria” e fondatore di HGM.
Spero presto di fare la tua conoscenza e per qualsiasi informazione contattami su facebook, linkedin, twitter o via email rosariodevincenzo@libero.it
Un caro abbraccio forte!
Rosario De Vincenzo
Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Linkedin