No ISC no party: il Mutuo è nullo se non è riportato l’Indicatore Sintetico di Costo

Blog Usura Bancaria - contratto_strappato se non c'è il TAEG

Il Tribunale di Cagliari, con una importante ordinanza, per giunta già ripresa anche dal Tribunale di Napoli in materia di usura nei contratti di mutuo, ha stabilito che il contratto è nullo se non viene indicato l’ ISC (Indicatore Sintetico di Costo), conosciuto da molti anche come T.A.E.G (Tasso Annuo Effettivo Globale) e che rappresenta, in sintesi, un numero percentuale che racchiude in sé tutti gli interessi ed oneri connessi all’operazione finanziaria.
A fronte di un contratto di mutuo fondiario, la Banca asseriva di vantare crediti verso la società, per il quale la stessa banca aveva emesso anche un decreto ingiuntivo. La decisione del Giudice, arrivata in ambito di una procedura fallimentare di una società cagliaritana operante nel settore dell’edilizia, ha fatto emergere una serie di irregolarità riguardanti sia  la mancata indicazione dell’ISC o TAEG sia la mancanza del documento di sintesi allegato all’interno del contratto stesso.

Seppure sia possibile elaborare l’ISC attraverso l’indicazione dei singoli elementi che lo compongono (in quanto si tratta di un’elaborazione matematica e nel suo calcolo viene considerato sia il tasso di interesse effettivo che tutte le spese accessorie del finanziamento) questa elaborazione compete all’istituto finanziatore ed il cliente, autonomamente, non può essere in grado di svilupparlo.


Il Giudice,quindi, ha stabilito che quest’omissione rappresenta:

– un inadempimento degli obblighi informativi e di pubblicità sulle condizioni economiche del credito da parte della banca

– una violazione del contenuto principale del contratto, che garantisce al cliente la comprensione di un dato fondamentale del contratto stipulato

In conclusione, la mancata indicazione dell’ISC, che si verifica anche nell’ipotesi in cui vengano indicate solamente le singole componenti di costo, determina la nullità del contratto sia per violazione del precetto di cui all’art. 117 TUB (in tal senso, Tribunale di Napoli, sentenza n. 779 del 25.5.2015) sia per violazione di norma imperativa ex art. 1418 c. 1 c.c.

 

Per maggiori dettagli, leggi la sentenza: http://usurabancaria.com/wp-content/uploads/2016/11/Blog-Cagliari_Ord_5295_29-03-2016-mod.pdf

Vuoi scoprire se anche tu puoi ottenere un rimborso degli interessi dalla tua banca?

Visita il sito web fai la verifica gratuita oppure chiama il numero 081 5624556 ed un esperto del settore ti assisterà per conoscere questa preziosa informazione.

Rosario De Vincenzo

Rosario De Vincenzo

Consulente e Coach per il benessere nel business e nella vita. Sono stato mediatore creditizio per tantissimi anni e imprenditore nel settore della finanza, con esperienza maturata da oltre 25 anni nel settore finanziario. Mi occupo di start-up tecnologiche e di marketing ad alto valore aggiunto. Sono Financial e Marketing Coach certificato in Business e Master Practitioner PNL, autore del libro best seller “Usura Bancaria” e fondatore di HGM.
Spero presto di fare la tua conoscenza e per qualsiasi informazione contattami su facebook, linkedin, twitter o via email rosariodevincenzo@libero.it
Un caro abbraccio forte!
Rosario De Vincenzo
Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Linkedin